L’uso eccessivo di Internet contribuisce allo sviluppo del burnout scolastico. L’esaurimento scolastico, a sua volta, può portare a un uso eccessivo di Internet o alla dipendenza digitale. Mind the Gap, un progetto di ricerca longitudinale finanziato dall’Accademia di Finlandia, ha stabilito un legame tra dipendenza digitale e esaurimento scolastico sia nella scuola completa che nella scuola secondaria superiore. I risultati dello studio finlandese sono stati pubblicati sul Journal of Youth and Adolescence.

I risultati mostrano che attraverso l’esaurimento scolastico, l’uso eccessivo di Internet da parte degli adolescenti può portare alla depressione. L’esposizione alla dipendenza digitale è più probabile che si verifichi se l’adolescente perde interesse per la scuola e si instaura un eccessivo cinismo.

 

Promuovere l’entusiasmo per l’apprendimento è fondamentale

La ricerca suggerisce che la fase più critica per affrontare il problema della dipendenza digitale e del burnout scolastico è tra i 13 e i 15 anni di età. Il modo più efficace per sostenere la salute mentale degli adolescenti e prevenire l’uso eccessivo di Internet è promuovere l’impegno scolastico, accrescere la motivazione degli studenti all’apprendimento e prevenire l’esaurimento scolastico.

I sintomi depressivi e il burnout scolastico nella tarda adolescenza sono più comuni tra le ragazze rispetto ai ragazzi. I ragazzi comunque soffrono di più nell’uso eccessivo di Internet rispetto alle ragazze.

Lo studio è stato condotto su adolescenti di Helsinki di età compresa tra 12-14 e 16-18 anni. L’ex gruppo di adolescenti di età compresa nella prima fascia era costituito da alunni della terza media, nati nel 2000. Il secondo gruppo di giovani era composto da studenti delle scuole superiori del primo anno nati nel 1997. In totale hanno partecipato oltre 3000 adolescenti di Helsinki provenienti da 33 scuole inferiori e 18 scuole secondarie superiori.

Il progetto, finanziato dall’Accademia, è il primo studio longitudinale che esplora le reciproche associazioni tra uso eccessivo di Internet, impegno scolastico, esaurimento scolastico e depressione adolescenziale. I giovani di oggi sono descritti come “nativi digitali“, in quanto sono la prima generazione nata e cresciuta con dispositivi mobili e social media.

La trasformazione digitale ha due aspetti. Da un lato, ricerche precedenti hanno dimostrato che Internet offre esperienze sociali importanti e piacevoli utili sia durante il periodo degli studi che sul posto di lavoro. L’uso pedagogico della tecnologia digitale può anche coinvolgere e ispirare i giovani a interessarsi di scienza e tecnologia. D’altra parte, comunque, la dipendenza digitale può causare il burnout negli adolescenti e persino portare alla depressione.

 


Lo studio


Crediti immagine: Freepik