Esaminando l’impatto di otto tipi di stress nella prima infanzia sull’insorgenza della depressione giovanile, i ricercatori hanno scoperto una correlazione tra alcuni fattori stressogeni e lo sviluppo di tale disturbo psicologico. L’abuso emotivo è stato associato più fortemente allo sviluppo del disturbo depressivo maggiore rispetto ad altri fattori di stress precoci, come la povertà.


Uno studio pubblicato sul Journal of American Academy of Child and Adolescent Psychiatry (JAACAP), riporta che gli individui esposti al stress precoce (ELS, acronimo di Early Life Stress) hanno maggiori probabilità di sviluppare un disturbo depressivo maggiore (MDD, acronimo di Major Depressive Disorder) durante l’infanzia o l’adolescenza rispetto ai soggetti non esposti a ELS.

Esaminando l’associazione tra otto diversi tipi di ELS e la depressione ad esordio giovanile, gli autori hanno scoperto che mentre alcuni tipi di ELS (ad es. condizioni di povertà) non erano associati al MDD, altri tipi di stress, incluso l’abuso emotivo, erano associati più fortemente al disturbo depressivo maggiore.

I ricercatori hanno documentato che lo stress nella prima infanzia aumenta il rischio di sviluppare la depressione in età adulta. Con questa ricerca volevamo capire fino a che punto era associato alla depressione all’inizio del ciclo vitale di un individuo, in particolare durante l’infanzia o l’adolescenza“, ha dichiarato l’autrice principale Joelle LeMoult, PhD, dell’Università della British Columbia in Canada.

E’ noto che esordi depressivi precoci spesso determinano una maggiore frequenza di episodi depressivi per tutta la durata della vita del soggetto.

“Abbiamo scoperto che l’esposizione a stress precoce ha più che raddoppiato la probabilità che si sviluppi una depressione ad esordio giovanile”

Questi risultati indicano che esiste una finestra stretta tra le avversità e la depressione durante la quale abbiamo l’opportunità di intervenire“.

 

Caratteristiche della meta-analisi sulla correlazione tra depressione in adolescenza e stress in infanzia

I risultati si basano su una meta-analisi di dati provenienti da 62 articoli scientifici e oltre 44.000 partecipanti unici. Sono stati inclusi anche studi che hanno valutato lo stress precoce e la presenza/assenza di MDD prima dei 18 anni di età.

Rispetto ai giovani che non erano esposti a ELS, i giovani esposti a ELS avevano una probabilità 2,5 volte maggiore di sviluppare MDD (OR = 2,50; IC al 95% [2,08, 3,00]).

Gli autori hanno anche condotto otto ulteriori meta-analisi per esaminare l’associazione tra diversi tipi di ELS e una diagnosi di MDD durante l’infanzia o l’adolescenza. L’abuso sessuale, l’abuso fisico, la morte di un membro della famiglia, la violenza domestica e l’abuso emotivo sono stati associati a un rischio significativamente più elevato di MDD ad esordio giovanile; al contrario, povertà, malattia/lesioni fisiche ed esposizione a un disastro naturale non lo erano.

Diverse variabili hanno moderato l’associazione tra ELS e MDD a esordio giovanile. Ad esempio, studi che hanno utilizzato valutazioni basate su interviste o che includevano campioni di dimensioni maggiori hanno riportato associazioni più forti tra ELS e depressione in adolescenza.

Nel loro insieme, i risultati forniscono prove del fatto che gli effetti negativi dell’ELS sul rischio di MDD si manifestano all’inizio dello sviluppo, prima dell’età adulta, e variano in base al tipo di ELS.

Inoltre, i risultati supportano le raccomandazioni per utilizzare i metodi delle migliori pratiche nella ricerca sullo stress nella prima infanzia, con evidenti implicazioni psicoterapeutiche.

 


Lo studio


Crediti immagine: rawpixel