Generic selectors
Esatta corrispondenza
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine

Articoli recenti di psicologia scientifica

Articoli scientifici

Articoli scientifici, Curiosità, Salute mentale e benessere

Per concentrare l’attenzione, meglio se resti in piedi piuttosto che seduto!

Le scrivanie in piedi, spesso denigrate come ennesimo fenomeno “new age” sul posto di lavoro, sono state collegate a una serie di benefici per la salute, tra cui la diminuzione della glicemia, il mal di schiena e la stanchezza. Una ricerca pubblicata su Psychological Science suggerisce ora che stare in piedi potrebbe non essere solo un bene per il cuore, ma anche per la mente. In merito al dual-tasking, i ricercatori si sono divisi sul…

Articoli scientifici, Salute mentale e benessere

L’apprendimento è fondamentale per la salute cognitiva, lungo tutto l’arco di vita

Investire tempo nell’istruzione dall’infanzia alla prima età adulta amplia le opportunità di carriera e fornisce stipendi progressivamente più alti. Inoltre, produce benefici in termini di salute mentale e longevità. Una nuova analisi pubblicata sulla rivista Psychological Science in the Public Interest (PSPI), tuttavia, rivela che, anche se un’educazione scolastica di medio impegno previene i segni più evidenti di deficit cognitivi legati all’età, ciò non sembra diminuire il tasso di declino cognitivo legato all’invecchiamento. Al contrario,…

Articoli scientifici, Salute mentale e benessere

Ascolta il tuo intestino: averne cura porta benefici al cervello

La serotonina si è guadagnata anche al di fuori della comunità scientifica una reputazione diffusa come il neurotrasmettitore responsabile del controllo della felicità, del benessere e dell’umore, anche se il funzionamento effettivo della serotonina comporta processi molto più complessi. Se alla maggior parte delle persone venisse chiesto di identificare dove risiede il 90% della serotonina nel loro corpo, risponderebbe “nel cervello”. Ma, sorprendentemente, non è così! I ricercatori stimano che più del 90% della serotonina…

Articoli scientifici, Curiosità

Si tende a credere che gli altri siano più bravi a cambiare le loro convinzioni rispetto a noi stessi

Gli individui tendono a considerarsi meno capaci degli altri a cambiare volontariamente le proprie convinzioni, secondo una nuova ricerca pubblicata sul Journal of Personality and Social Psychology. “Psicologi e filosofi hanno a lungo pensato che le convinzioni non siano sotto il nostro diretto controllo, e che ci sia possibile influenzare ciò in cui crediamo solo in una certa misura“, ha detto l’autore dello studio, Corey Cusimano, un associato di ricerca post-dottorato presso la Princeton University….

Articoli scientifici, Curiosità

La mediazione dei conflitti in terapia di coppia migliora le relazioni

Contrariamente a ciò che i film vorrebbero farvi credere, le relazioni romantiche comportano invariabilmente conflitti. Può sembrare che discutere con il tuo partner segnali la fine di una relazione, ma i nuovi risultati della ricerca suggeriscono che il conflitto potrebbe in realtà aiutare le coppie a legare meglio. Gli scienziati dell’Università di Ginevra hanno studiato gli effetti della mediazione di terzi sulla risoluzione dei conflitti nelle coppie. Lo studio ha reclutato 36 coppie eterosessuali e…

Articoli scientifici, Curiosità, Salute mentale e benessere

Rabbia in adolescenza porta alla solitudine, a causa della scarsa regolazione emotiva

Uno studio pubblicato su Personality and Individual Differences (ScienceDirect, vol. 159) ha scoperto che una scarsa regolamentazione emotiva potrebbe spiegare perché gli adolescenti che sono inclini alla rabbia hanno maggiori probabilità di sperimentare la solitudine. La solitudine è un problema di salute mentale diffuso che emerge spesso nell’adolescenza, periodo del ciclo vitale in cui le relazioni sociali e l’accettazione da parte dei pari diventano sempre più importanti. Un altro tratto che appare spesso nell’adolescenza è…

Articoli scientifici, Curiosità

Gli atei sopprimono parte delle emozioni?

L’ateismo sarebbe associato alla restrizione abituale delle proprie manifestazioni emotive, secondo una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Psychology of Religion and Spirituality. Le scoperte hanno implicazioni sui pregiudizi anti-atei ed inoltre spiegherebbero il motivo per cui alcuni sono attratti da una visione del mondo ateistica. “Essere credenti o non credenti sono spesso considerate il fondamento delle visioni del mondo delle persone, e la rabbia, la pietà e le emozioni connesse sono spesso dirette verso coloro…

Articoli scientifici, Curiosità

Bugiardi patologici: circa il 13% delle persone racconta 10 bugie al giorno

Un nuovo studio ha scoperto che il 13% delle persone si considera bugiardo patologico, o comunque ritiene che altri li considerino tali. Quel 13% ha riferito di aver raccontato circa 10 bugie al giorno. Lo studio, pubblicato sulla rivista Psychiatric Research and Clinical Practice, ha coinvolto 623 persone. I ricercatori li hanno reclutati da vari forum sulla salute mentale, social media e da un’università. I partecipanti hanno rappresentato eterogeneamente diverse età, etnie, livelli di istruzione…

Articoli scientifici, Curiosità, Salute mentale e benessere

FOMO: effetti maggiori su chi è dipendente da Instagram

Un nuovo studio pubblicato su Psychological Reports suggerisce che la personalità influenza il modo in cui le persone usano i social media. Le scoperte emerse hanno mostrato che tanto le personalità estroverse quanto quelle che hanno paura di essere tagliate fuori (FOMO, acronimo di “fear of missing out”) mostrano comportamenti di dipendenza specifici sulla piattaforma Instagram. “Nel nostro studio, le persone con FOMO più elevato hanno riportato un atteggiamento più favorevole nei confronti di Instagram:…

Articoli scientifici, Genitori&Figli, Salute mentale e benessere

Lo stress in infanzia è correlato alla depressione in adolescenza

Esaminando l’impatto di otto tipi di stress nella prima infanzia sull’insorgenza della depressione giovanile, i ricercatori hanno scoperto una correlazione tra alcuni fattori stressogeni e lo sviluppo di tale disturbo psicologico. L’abuso emotivo è stato associato più fortemente allo sviluppo del disturbo depressivo maggiore rispetto ad altri fattori di stress precoci, come la povertà. Uno studio pubblicato sul Journal of American Academy of Child and Adolescent Psychiatry (JAACAP), riporta che gli individui esposti al stress…