Disturbi del comportamento alimentare

I disturbi del comportamento alimentare (DCA), disturbi alimentari psicogeni (DAP) o, come denominati dal DSM 5, disturbi della nutrizione e dell’alimentazione, sono tutte quelle problematiche psicologiche che concernono il rapporto tra gli individui e il cibo.

I DCA sono argomento di trattazione non solo in psicologia e psichiatria, ma anche in endocrinologia, in gastroenterologia e altre branche mediche in quanto comportano, nei soggetti in cui si instaurano, tutta una serie di alterazioni primarie o secondarie che vanno a colpire numerosi organi e apparati.

 

Tipologie dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione, secondo il DSM 5

Il DSM 5 dedica un nuovo capitolo ai DCA, rinominandoli come detto in disturbi della nutrizione e dell’alimentazione. Il manuale diagnostico incorpora molti disturbi che in precedenza erano diagnosticati nell’infanzia, nella fanciullezza e nell’adolescenza, inclusi la PICA e il disturbo restrittivo della nutrizione. Queste sono le tipologie di disturbo alimentare:

  • Anoressia nervosa (AN)
  • Bulimia nervosa (BN)
  • Disturbo da alimentazione incontrollata, o Binge Eating Disorder (BED)
  • Picacismo e disturbo da ruminazione
  • Disturbo evitante/restrittivo dell’assunzione di cibo (in precedenza Disturbo della nutrizione dell’infanzia o della prima fanciullezza)
  • Disturbo della nutrizione o dell’alimentazione con altra specificazione (in precedenza Disturbo dell’alimentazione NAS).
  • Disturbo della nutrizione o dell’alimentazione senza specificazione

I costumi sociali moderni hanno inoltre portato a nuovi tipi di comportamento legati al cibo, come l’Ortoressia, attualmente oggetto di studi dedicati, ma non ancora riconosciuti dalla medicina come patologia.

Picacismo, disturbo da ruminazione

Il picacismo (o allotriofagia, o pica), è un disturbo del comportamento alimentare caratterizzato dal mangiare regolarmente cose non commestibili (es. terra, sabbia, carta, gesso, legno, cotone, sporcizia, capelli, etc.). Solitamente ciò che il picacista mangia non provoca danni, ma talvolta può causare complicanze, come l’occlusione del tratto digerente o l’avvelenamento da piombo. La diagnosi di picacismo viene posta quando un…

Disturbo da alimentazione incontrollata

Il disturbo da alimentazione incontrollata, noto come Binge Eating Disorder (BED), è un disturbo del comportamento alimentare (DCA) caratterizzato da episodi ricorrenti di abbuffate, che avvengono almeno una volta a settimana per tre mesi, sempre accompagnati da una sensazione di perdita del controllo (cupio dissolvi). A differenza della bulimia nervosa, però, alle abbuffate non seguono regolarmente comportamenti compensatori inadeguati.  …

Bulimia nervosa

La bulimia nervosa è, insieme all’anoressia nervosa, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare, detti anche Disturbi Alimentari Psicogeni (DAP). Una persona affetta spesso si provoca il vomito dopo aver mangiato, utilizza dei lassativi, digiuna e pratica intensa attività fisica. La maggior parte dei soggetti bulimici presenta un peso corporeo normale. La bulimia è associata ad altri disturbi mentali…

Anoressia nervosa

L’anoressia nervosa (AN) è, insieme alla bulimia nervosa, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare, detti anche Disturbi Alimentari Psicogeni (DAP). Ciò che contraddistingue l’anoressia nervosa è il rifiuto del cibo da parte della persona e la paura ossessiva di ingrassare. Nelle forme più gravi possono svilupparsi malnutrizione, inedia, amenorrea ed emaciazione. Le sue origini nosografiche sono molto antiche….