Generic selectors
Esatta corrispondenza
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine

Articoli recenti di psicologia scientifica

alcolismo

Articoli scientifici, Salute mentale e benessere

Quali rischi si celano dietro le bollicine: perché prestare attenzione alla drunkoressia

Una donna su tre, di età compresa tra 18 e 24 anni, riferisce di aver controllato il proprio apporto calorico per potersi permettere una bevuta di alcolici. I ricercatori affermano che questo comportamento può contribuire a quella che viene definita “drunkoressia”, caratterizzata da schemi alimentari disordinati finalizzati al compensare gli effetti negativi del consumo eccessivo di alcol, come l’aumento di peso.     Mojito, appletini o un semplice bicchiere di spumante possono essere piacevoli intervalli…

Articoli scientifici, Genitori&Figli, Salute mentale e benessere

Psicofarmaci e gravidanza: rischio di deficit cognitivi e linguistici per i bambini

I bambini in utero, se esposti ad antidepressivi SSRI assunti dalla madre, hanno un rischio maggiore di sperimentare deficit linguistici e cognitivi già nella scuola materna. I bambini di madri depresse che assumono psicofarmaci antidepressivi serotoninergici durante la gravidanza hanno un aumentato rischio di deficit linguistici e cognitivi, rispetto ai bambini di madri depresse che non ne assumono, secondo i risultati di un nuovo studio dell’Università di Manitoba pubblicato in Pediatrics, la rivista ufficiale dell’American…

Articoli scientifici, Curiosità, Salute mentale e benessere

Chi è sposato riduce l’uso di alcol, tabacco e cannabis

Il matrimonio e l’attesa del matrimonio riducono l’uso di sostanze negli uomini, stando a quanto emerso da una nuova ricerca pubblicata in Psychological Medicine (Cambridge University Press). Numerosi studi precedenti hanno già documentato la relazione tra matrimonio e uso ridotto di sostanze, sia illecite che lecite, negli uomini. Tuttavia, poiché gli studi precedenti si basavano su progetti correlativi, la direzione di questa relazione tra ridotto uso di sostanze e matrimonio non era del tutto chiara….

Articoli scientifici, Curiosità

Chi è timido subisce un aumento dell’ansia il giorno dopo aver bevuto alcolici

Le persone timide hanno maggiori probabilità di provare ansia durante i postumi di una sbornia da alcol, secondo un recente studio (Personality and Individual Differences, dettagli in coda). A sua volta, lo sperimentare “ansia” sarebbe legato ad un aumentato rischio di alcolismo negli individui molto timidi. Il disturbo d’ansia sociale è un noto fattore di rischio per lo sviluppo dell’alcolismo perché il consumo di alcol viene utilizzato come meccanismo di coping da parte di soggetti…

Articoli scientifici, Salute mentale e benessere

Donne vittime di abuso domestico: per loro aumenta il rischio di mortalità

Le donne che hanno subito abusi domestici sembrano avere il 40% in più di probabilità di morire per qualsiasi causa rispetto alla popolazione generale, come suggerisce uno studio condotto dalle Università di Warwick e Birmingham. I ricercatori hanno anche identificato un aumentato rischio di sviluppare malattie cardiometaboliche come le malattie cardiovascolari e il diabete di tipo 2 in coloro che hanno subito abusi domestici, anche se sono necessarie ulteriori ricerche per determinare quali altri fattori…

Articoli scientifici, Genitori&Figli, Salute mentale e benessere

Avere un parente alcolista influenza anche il tuo cervello

Non devi essere un bevitore perché il tuo cervello venga influenzato dall’alcolismo. Un nuovo studio mostra che il solo fatto di avere un genitore con un disturbo da consumo di alcol influenza il modo in cui il cervello passa tra stati attivi e di riposo, indipendentemente dalle proprie abitudini alimentari. Lo studio, condotto da ricercatori della Purdue University e della Indiana University School of Medicine, ha scoperto che il cervello si riconfigura nella transizione tra il…

Articoli scientifici, Salute mentale e benessere

I problemi di gioco d’azzardo sono più comuni dei problemi di dipendenza da alcol

Secondo quanto emerso da una ricerca condotta dall’Istituto di Ricerca sulle Dipendenze dell’Università di Buffalo (USA), il numero di soggetti adulti con problemi legati al gioco, in particolare al gioco d’azzardo, è maggiore di quanti abbiano problemi di alcolismo. Nei soggetti oltre i 21 anni di età, il gioco d’azzardo problematico (ludopatia) è considerevolmente più comune tra gli adulti statunitensi rispetto alla dipendenza da alcol, anche se quest’ultima dipendenza ha ricevuto storicamente molta più attenzione…

Disturbi alimentari, Patologie

Bulimia nervosa

La bulimia nervosa è, insieme all’anoressia nervosa, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare, detti anche Disturbi Alimentari Psicogeni (DAP). Una persona affetta spesso si provoca il vomito dopo aver mangiato, utilizza dei lassativi, digiuna e pratica intensa attività fisica. La maggior parte dei soggetti bulimici presenta un peso corporeo normale. La bulimia è associata ad altri disturbi mentali come la depressione e l’ansia, e a problemi come la tossicodipendenza o l’alcolismo. Si riscontra…

Disturbi d'ansia, Patologie

Disturbo da stress post-traumatico (DSPT, DPTS o PTSD)

Il disturbo da stress post-traumatico (PTSD, post-traumatic stress disorder) che per molto tempo è stato conosciuto in Italia come “disturbo post-traumatico da stress” a causa di una errata traduzione (tale definizione suggerirebbe che il post-trauma nasca dallo stress, e ciò risulta inesatto), in psicologia e psichiatria è l’insieme delle forti sofferenze psicologiche che conseguono ad un evento traumatico, catastrofico o violento. Tale disturbo è denominato anche nevrosi da guerra, in quanto inizialmente riscontrato in soldati…

Articoli scientifici, Genitori&Figli, Salute mentale e benessere

La maternità autoritaria può indirettamente contribuire ai problemi di alcolismo, promuovendo un perfezionismo disadattivo

Una nuova ricerca pubblicata su Addictive Behavior Reports fa luce sul perfezionismo e su come la genitorialità possa contribuire al rischio di problemi legati all’alcol. Lo studio ha scoperto che la genitorialità autoritaria delle madri – ma non dei padri – era collegata ad aspetti negativi del perfezionismo, che possono influenzare indirettamente il consumo di alcol nei figli. Julie A. Patock-Peckham, assistente professore di ricerca presso la Arizona State University, direttrice del Social Addictions Impulse…