Una versione non allucinogena dell’ibogaina, un farmaco psichedelico non allucinogeno, con il potenziale per il trattamento della dipendenza, della depressione e di altri disturbi psichiatrici, è stata sviluppata da ricercatori dell’Università della California, Davis. Un articolo che descrive il lavoro è stato pubblicato su Nature. “Gli psichedelici sono alcune delle droghe più potenti tra quelle che conosciamo che agiscono sul cervello”, ha detto David Olson, assistente professore di chimica all’Università della California, Davis e autore…