Generic selectors
Esatta corrispondenza
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine

Articoli recenti di psicologia scientifica

etica

Articoli scientifici, Curiosità

Il cervello fa il minimo sforzo per cercare informazioni chiave nei testi

Il cervello umano evita di fare sforzi inutili. Quando ad esempio una persona sta leggendo, il suo cervello cerca di ottenere quante più informazioni possibili dedicando il meno possibile delle sue capacità cognitive all’elaborazione. Analizzando l’attività cerebrale, i ricercatori hanno scoperto che il cervello regola il suo utilizzo di risorse e cerca di identificare il prima possibile le informazioni più essenziali.     Uno studio recentemente completato indica che il cervello umano evita di compiere…

Articoli scientifici, Salute mentale e benessere

Nuovi risultati scientifici fanno luce sui disturbi dell’empatia umana

La maggior parte degli esseri umani soffre nel fare del male agli altri. Questa cosiddetta “avversione al danno” è la chiave del normale sviluppo morale ed è noto quanto risulti ridotta negli individui violenti e antisociali. Sfortunatamente, si sa ancora poco su ciò che produce in noi avversione all’infliggere del male al prossimo, e di conseguenza mancano efficaci trattamenti farmacologici per la violenza nei criminali psicopatici, che infatti risultano caratterizzati da una mancanza di avversione…

Articoli scientifici, Curiosità, Salute mentale e benessere

Dipendenza dalla pornografia: come influiscono le credenze etiche e religiose

Le credenze morali o religiose possono indurre alcune persone a credere di essere dipendenti dalla pornografia anche quando il loro uso del porno è basso o nella media, secondo una nuova ricerca pubblicata dall’American Psychological Association. “La dipendenza dalla pornografia auto-segnalata è, per alcune persone, profondamente intrecciata con le credenze religiose e morali“, ha detto il ricercatore capo Joshua B. Grubbs, PhD, assistente professore di psicologia presso la Bowling Green State University. “Quando le persone…

Articoli scientifici, Salute mentale e benessere

Buone notizie sull’ansia, grazie ad uno studio di ricercatori canadesi

I tassi di recupero dall’ansia sono più alti di quanto si pensasse in precedenza. 7 persone su 10 con una storia di disturbo d’ansia generalizzato dichiarano di essere prive di sintomi per almeno un anno e il 40% afferma di mantenere un’eccellente salute mentale. I disturbi d’ansia sono il tipo più comune di malattia psichiatrica, ma i ricercatori sanno ben poco sui fattori associati al recupero. Un nuovo studio dell’Università di Toronto ha studiato tre…