Generic selectors
Esatta corrispondenza
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine

Articoli recenti di psicologia scientifica

gioco

Articoli scientifici, Genitori&Figli, Salute mentale e benessere

La dipendenza dai videogiochi è reale?

Per la maggior parte degli adolescenti, giocare ai videogiochi è una forma di intrattenimento divertente e che spesso include una componente sociale. Se è innegabile che si tratti di un passatempo divertente, occorre considerare che c’è una crescente preoccupazione sul fatto che passare troppo tempo sui videogiochi possa essere legato a risultati di sviluppo negativi e che, in certi casi, possa far sviluppare una dipendenza. Un recente studio della durata di sei anni, lo studio…

Articoli scientifici, Curiosità, Salute mentale e benessere

Gli effetti sonori e visivi delle slot machine aumentano il fascino del gioco d’azzardo

L’esposizione agli effetti visivi e sonori di vincita alla slot machine possono aumentare il desiderio di giocare d’azzardo, secondo una nuova ricerca degli scienziati dell’Università dell’Alberta. Lo studio, condotto dalla professoressa Marcia Spetch nel Dipartimento di Psicologia, mostra che le persone preferiscono giocare su slot machine virtuali che forniscano segnali sensoriali relativi al casinò, come il suono del gettone e delle monete o il simbolo del dollaro. “Questi nostri risultati mostrano come gli spunti associati…

Articoli scientifici, Salute mentale e benessere

I problemi di gioco d’azzardo sono più comuni dei problemi di dipendenza da alcol

Secondo quanto emerso da una ricerca condotta dall’Istituto di Ricerca sulle Dipendenze dell’Università di Buffalo (USA), il numero di soggetti adulti con problemi legati al gioco, in particolare al gioco d’azzardo, è maggiore di quanti abbiano problemi di alcolismo. Nei soggetti oltre i 21 anni di età, il gioco d’azzardo problematico (ludopatia) è considerevolmente più comune tra gli adulti statunitensi rispetto alla dipendenza da alcol, anche se quest’ultima dipendenza ha ricevuto storicamente molta più attenzione…