Genitorialità / Stile genitoriale.
Le sfide dei papà e delle mamme che non devono dimenticare di essere anche coppia

La genitorialità rappresenta una funzione molto complessa, che include sia aspetti individuali relativi all’idea (in parte conscia e in parte inconscia) di come un genitore dovrebbe essere, sia aspetti di coppia (relazionali, o sistemici) relativi alle modalità relazionali che i partner devono condividere nel loro essere genitori.

Questa complessità spiega come non sia possibile confinare la genitorialità solo nell’evento biologico della nascita ma come, invece, essa produca significativi cambiamenti individuali e relazionali che saranno presenti, ed in continua evoluzione, lungo tutto il resto del ciclo vitale degli individui coinvolti.

Non si può essere genitori sempre allo stesso modo perché sarà necessario assolvere impegni differenti e adottare modalità comunicative e interattive diverse secondo l’età dei figli. Tutto ciò implica, quindi, la capacità dinamica di “rivisitare” continuamente il proprio stile educativo, affrontando in modo funzionale i cambiamenti che la vita porta continuamente, sia quelli attendibili che quelli inattesi.

Gli uffici open space riducono la collaborazione e spingono molti a ritirarsi socialmente

La collaborazione è considerata uno strumento importante all’interno del luogo di lavoro e negli ultimi dieci anni si è passati progressivamente ad ambienti di ufficio più “aperti”. Negli ultimi mesi, milioni di impiegati hanno approfittato dell’opportunità di lavorare da casa in qualche modo e, quando torneranno in ufficio, molti di loro spereranno in un maggior numero di barriere fisiche a…

Famiglie adottive con relazioni positive favoriscono il rendimento scolastico

Una nuova ricerca ha studiato il rendimento scolastico dei bambini nelle famiglie adottive. Lo studio ha scoperto che sia le relazioni positive tra padre adottivo e figlio che le relazioni positive tra padre non residente in casa e figlio risultano entrambe associate a una maggiore probabilità di frequentazione dell’università nei giovani figli. Crescere in una famiglia adottiva sembra avere generalmente…

Gli impulsivi con difficoltà psicologiche tendono ad impegnarsi nell’odio online

Una nuova ricerca dimostra che fattori personali e comportamento di gruppo sono entrambi correlati all’invio di messaggi di odio sui social media. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica PLOS One. “L’odio e l’aggressività online sono tra i problemi sociali attuali più critici e sfidano il benessere e la sicurezza degli individui e delle comunità, ma anche il funzionamento…

La solitudine ci fa percepire la vita come non significativa, inibendo anche l’autenticità

Le persone sole hanno maggiori probabilità di sentire il dovere di indossare una “maschera” da mostrare agli altri e questa mancanza di autenticità, nella vita quotidiana, sembra giocare un ruolo importante nei livelli di benessere percepito, secondo una nuova ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Current Psychology. Lo studio ha cercato di far luce sul rapporto tra solitudine e benessere esaminando…

Supportare le esigenze psicologiche del tuo cane aumenta il tuo benessere

Uno studio ha scoperto che i proprietari di cani mostrano un maggiore livello di benessere generale non solo quando i loro animali domestici soddisfano direttamente i loro bisogni psicologici, ma anche quando fanno uno sforzo per soddisfare i bisogni dei loro compagni a quattro zampe. Questi risultati sono stati pubblicati nella testata scientifica Journal of Happiness Studies. La letteratura psicologica…

Le donne sopravvalutano la magrezza e gli uomini la muscolosità

Una nuova ricerca riporta che uomini e donne hanno percezioni imprecise quando si tratta di valutare ciò che il sesso opposto trova attraente in un partner. Lo studio, pubblicato sul British Journal of Psychology, ha scoperto che queste idee sbagliate risultano ingigantite nel contesto di relazioni a breve termine rispetto alle relazioni a lungo termine.   Indice dei contenuti Percezioni…

L’ansia da matematica nei bambini sarebbe correlata all’attaccamento insicuro

Uno studio, pubblicato sulla rivista scientifica Frontiers in Psychology, suggerisce un legame tra le relazioni di attaccamento genitore-figlio e lo sviluppo dell’ansia da matematica (matofobia) nei bambini. Lo studio ha scoperto che i bambini con attaccamento insicuro hanno un aumento dell’ansia da matematica.   Matofobia: cos’è l’ansia da matematica Secondo gli psicologi la matofobia, nota come ansia da matematica, si…

Quando è utile leggere le emozioni del tuo partner e quando è dannoso?

Sai leggere le emozioni del tuo partner? In caso affermativo le rispettive percezioni potrebbero rafforzare la vostra relazione. Eppure, quando tra le emozioni “lette” ci sono rabbia o disprezzo, le cose cambiano notevolmente. Questa empatia, secondo quanto emerso da una recente ricerca, può influire negativamente sulla qualità dei tuoi rapporti relazionali.     Un nuovo studio, condotto da un team…

Psicofarmaci e gravidanza: rischio di deficit cognitivi e linguistici per i bambini

I bambini in utero, se esposti ad antidepressivi SSRI assunti dalla madre, hanno un rischio maggiore di sperimentare deficit linguistici e cognitivi già nella scuola materna. I bambini di madri depresse che assumono psicofarmaci antidepressivi serotoninergici durante la gravidanza hanno un aumentato rischio di deficit linguistici e cognitivi, rispetto ai bambini di madri depresse che non ne assumono, secondo i…

Chi è sposato riduce l’uso di alcol, tabacco e cannabis

Il matrimonio e l’attesa del matrimonio riducono l’uso di sostanze negli uomini, stando a quanto emerso da una nuova ricerca pubblicata in Psychological Medicine (Cambridge University Press). Numerosi studi precedenti hanno già documentato la relazione tra matrimonio e uso ridotto di sostanze, sia illecite che lecite, negli uomini. Tuttavia, poiché gli studi precedenti si basavano su progetti correlativi, la direzione…

Come l’esercizio fisico supporta la tua forma mentale

Mente sana in corpo sano: in effetti l’attività sportiva migliora davvero le prestazioni cognitive. Tuttavia, ci sono numerosi tipi di sport e una vasta gamma di esercizi e allenamenti. Quale tipo di esercizio e quale intensità manterrà la tua mente in perfetta forma? Questa è la domanda che è stata esplorata dai ricercatori dell’Università di Basilea e dai loro colleghi…

Psicosi: identificati nuovi fattori di rischio pre e post parto

In una ricerca condotta dal NIHR Maudsley BRC più di 30 significativi fattori di rischio sono stati identificati per lo sviluppo, nella prole, di disturbi psicotici. È la prima meta-analisi completa, in quasi 20 anni, dei fattori di rischio per la psicosi nei periodi prenatale e perinatale. Questi rischi ambientali prenatali e perinatali, che includono quindi i rischi durante la gravidanza e…

Il contatto della pelle tra madre e figlio migliora lo sviluppo del cervello del bambino

Mentre il mondo intero dà la priorità al distanziamento sociale per fermare, o rallentare, la diffusione del Coronavirus (COVID-19), un nuovo studio condotto da ricercatori della Florida Atlantic University dimostra che il contatto, specificamente il contatto madre-bambino, sarebbe essenziale per una regolazione ottimale dello sviluppo neurologico nella prima infanzia. La “cura del canguro” (definita anche Kangaroo Care, Kangaroo Mother Care…

Donne depresse in gravidanza più propense a usare la cannabis rispetto a quelle senza depressione

L’uso di cannabis è molto più comune tra le donne in gravidanza con depressione, con una misurata probabilità 3 volte maggiore di usare cannabis rispetto a quelle non depresse, secondo un nuovo studio condotto presso la Columbia University Mailman School of Public Health. Nonostante la presenza di dati che collegano cannabis e depressione in molti campioni di individui, questo è…

Nuove strategie per aiutare i bambini a elaborare le emozioni negative

Un recente studio sugli indigeni nel sud del Cile mette in discussione alcune ipotesi occidentali sulle capacità emotive dei bambini e mette in luce il potenziale valore del trascorrere del tempo all’aperto come elemento centrale nell’aiutare i bambini a regolare le proprie emozioni. Per lo studio, i ricercatori hanno condotto un sondaggio su 271 genitori e insegnanti nel sud del…

L’obesità materna è legata a problemi comportamentali nei bambini

L’obesità materna può aumentare il rischio per il bambino di sviluppare un disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), secondo un’analisi dei ricercatori dell’Enice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD), parte del National Institutes of Health. I ricercatori hanno scoperto che le madri – ma non i padri – che erano in sovrappeso o…

Donne vittime di abuso domestico: per loro aumenta il rischio di mortalità

Le donne che hanno subito abusi domestici sembrano avere il 40% in più di probabilità di morire per qualsiasi causa rispetto alla popolazione generale, come suggerisce uno studio condotto dalle Università di Warwick e Birmingham. I ricercatori hanno anche identificato un aumentato rischio di sviluppare malattie cardiometaboliche come le malattie cardiovascolari e il diabete di tipo 2 in coloro che…

Rimodellare gli spazi pubblici per la salute dei bambini

La prima rassegna al mondo focalizzata sull’importanza degli ambienti naturali potrebbe trasformare gli spazi di gioco dei bambini, supportando gli investimenti nei parchi urbani, offrendo al contempo importanti opportunità per il loro sviluppo fisico, sociale ed emotivo. Condotta dall’Università del Sud Australia, la revisione sistematica ha esplorato gli impatti del gioco goduto nella natura sulla salute e sullo sviluppo dei…

Perché l’amore conta! Come la relazione tra i genitori modella la vita dei figli

Nella pratica clinica, soprattutto nelle terapie familiari, non è inusuale avere a che fare con genitori che hanno sacrificato la loro relazione di coppia per concentrarsi sui loro figli, pensando di fare loro del bene. Un nuovo studio mostra che quando i coniugi si amano, i bambini rimangono a scuola più a lungo e si sposano più tardi nella vita….

Avere un parente alcolista influenza anche il tuo cervello

Non devi essere un bevitore perché il tuo cervello venga influenzato dall’alcolismo. Un nuovo studio mostra che il solo fatto di avere un genitore con un disturbo da consumo di alcol influenza il modo in cui il cervello passa tra stati attivi e di riposo, indipendentemente dalle proprie abitudini alimentari. Lo studio, condotto da ricercatori della Purdue University e della Indiana…

Le dinamiche familiari possono influenzare pensieri suicidi nei figli

La morte per suicidio nei bambini ha raggiunto, negli Stati Uniti, un nuovo massimo negli ultimi 30 anni. Durante la scuola media e superiore, dal 10 al 15% dei bambini ha pensieri suicidi, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (centri per il controllo e la prevenzione delle malattie). Quanto precocemente nella vita di un bambino iniziano questi pensieri?…

Altruismo: i bambini sono disposti a rinunciare al cibo per aiutare gli altri

Già a 19 mesi i bambini mostrano comportamenti altruistici. Lo studio in oggetto riporta che anche quando un bambino piccolo ha fame, offrirà la propria merenda ad uno sconosciuto se percepito come bisognoso. I risultati rivelano che non solo i bambini piccoli si impegnano in comportamenti altruistici, ma anche che le prime esperienze sociali modellano i comportamenti altruistici futuri. L’aiuto…

La durata del sonno dei bambini ne influenza la salute mentale

La depressione, l’ansia, il comportamento impulsivo e le scarse prestazioni cognitive nei bambini sono influenzati dalla quantità di sonno, come rilevato in uno studio dai ricercatori dell’Università di Warwick. Gli stati di sonno sono processi attivi che supportano la riorganizzazione dei circuiti cerebrali. Questo rende il sonno particolarmente importante per i bambini, i cui cervelli si stanno sviluppando e organizzando…

Il cyberbullismo sarebbe correlato a depressione e PTSD

Il cyberbullismo ha avuto l’effetto di amplificare i sintomi della depressione e del disturbo post traumatico da stress (PTSD) nei giovani che erano ricoverati in un ospedale psichiatrico adolescenziale, secondo un nuovo studio pubblicato sul Journal of Clinical Psychiatry. Lo studio ha affrontato sia la prevalenza che i fattori correlati al cyberbullismo nei pazienti adolescenti ricoverati. “Anche in un contesto…

I cervelli dei bambini e degli adulti si “sincronizzano” durante il gioco

Hai mai giocato con un bambino provando con lui un senso di connessione, anche se il piccolo non poteva ancora parlarti? Una nuova ricerca suggerisce che potresti letteralmente essere stato sulla sua stessa “lunghezza d’onda”, sperimentando un’attività cerebrale simile nelle medesime regioni cerebrali. Un team di ricercatori di Princeton ha condotto il primo studio su come i cervelli dei bambini…

Sesso occasionale: studio ne rivela i predittori di emozioni negative

Una nuova ricerca indica che diversi fattori, tra cui l’instabilità delle relazioni durante l’infanzia, influenzano il modo in cui le persone rispondono emotivamente alle esperienze sessuali occasionali/casuali. I risultati sono stati pubblicati su Evolutionary Psychological Science. “C’è stato un grande interesse nello studio del comportamento sessuale dei giovani adulti (in particolare gli studenti universitari) e in che modo quel comportamento…

Violenze e avversità subite in infanzia possono alterare il cervello

Le avversità infantili sono un problema significativo, in particolare per i bambini che crescono in condizioni di povertà. Coloro che soffrono di povertà hanno un rischio molto più elevato di essere esposti alla violenza e soffrono di una mancanza di supporto sociale, che può avere conseguenze a lungo termine tra cui tassi più alti di diabete, cancro e altre malattie….

Autismo, una diagnosi tardiva nelle bambine può produrre disturbi concomitanti

Un nuovo studio che analizza i primi 1.000 partecipanti al Rhode Island Consortium for Autism Research and Treatment (RI-CART) identifica le tendenze chiave nella presentazione e nella diagnosi dei disturbi dello spettro autistico. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Autism Research. La prima scoperta di questo studio è stata che mediamente le ragazze con autismo ricevono una diagnosi…

Aborto spontaneo e gravidanza extrauterina produrrebbero stress post-traumatico

Una donna su sei soffre di stress post-traumatico a lungo termine a seguito di aborto spontaneo o gravidanza extrauterina. Questo è il risultato del più grande studio mai condotto sull’impatto psicologico della perdita della gravidanza, risultato ottenuto dagli scienziati dell’Imperial College di Londra e della KU di Lovanio in Belgio. La ricerca, pubblicata sulla rivista American Journal of Obstetrics and Gynecology,…

Praticare poco sesso porterebbe a menopausa precoce

Le donne che svolgono attività sessuale settimanalmente o mensilmente hanno un rischio inferiore di entrare presto in menopausa rispetto a quelle che dichiarano di avere una qualche forma di sesso meno di una volta un mese, secondo un nuovo studio dell’University College London (UCL). I ricercatori hanno osservato che le donne che hanno riferito di essere impegnate in attività sessuali…

Adolescenti maltrattate, trovati fattori biologici connessi ai cambiamenti di personalità

Le differenze individuali nelle misurazioni psicofisiologiche sembrano influenzare le caratteristiche di personalità nelle femmine adolescenti che sono state esposte a maltrattamento minorile, secondo una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Development and Psychopathology. “Sappiamo che il maltrattamento sui minori è un grave problema di salute pubblica che influenza a lungo termine la salute fisica e mentale delle vittime. A livello eziologico,…

L’importanza di educare i figli all’uso dei media digitali

I genitori dovrebbero promuovere una sana autonomia dei loro figli quando questi fanno uso dei media, secondo una nuova ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Journal of Social and Personal Relationships. Lo studio ha scoperto che quando i genitori sono attivamente coinvolti nelle conversazioni sull’uso dei media, gli adolescenti risultano meno riservati e mostrano minori segni di aggressività. L’autrice dello studio,…

Bullismo, le vittime sono più esposte a problemi mentali in età adulta

I bambini nati con un peso alla nascita estremamente basso (ELBW) sono sicuramente dei miracoli della scienza medica moderna. Ma, stando ai resoconti ottenuti da studi specifici, avrebbero maggiori probabilità di essere vittime di bullismo da bambini, situazione che può aumentare significativamente il rischio di problemi di salute mentale una volta adulti. Non solo, più frequentemente saranno stati vittime di…

Un uso eccessivo di social network e televisione è correlato ad ansia e depressione negli adolescenti

Una nuova ricerca dimostra che l’eccessiva esposizione a social network, televisione e smartphone in generale, siano tutte abitudini collegate all’aumento di sintomi di ansia e depressione tra gli adolescenti. “È molto comune parlare ai nostri figli delle conseguenze negative dell’uso di alcol, del fumo e del sesso non sicuro. Tuttavia, al giorno d’oggi, gli adolescenti trascorrono 6-7 ore davanti a…

Gli studenti universitari primogeniti sono maggiormente esposti alla sindrome dell’impostore

Gli studenti universitari primogeniti hanno maggiori probabilità di soffrire della sindrome dell’impostore in ambienti di studio competitivi, secondo una nuova ricerca pubblicata su Social Psychological and Personality Science. La sindrome dell’impostore (noto anche come fenomeno impostore o impostorismo) descrive la sensazione ingiustificata di essere qualcuno che non merita i propri successi e i propri raggiungimenti. “Gli studenti universitari primogeniti sono…

I figli di genitori con disturbi di personalità sono a rischio di ansia e depressione

Una nuova ricerca fornisce prove del fatto che i sintomi dei disturbi della personalità dei genitori sarebbero dei facilitatori dello sviluppo di sintomi psichiatrici nella loro prole durante l’infanzia, in particolare correlati a disturbi d’ansia e disturbi dell’umore. I risultati sono stati pubblicati nel Journal of Anormal Child Psychology. “Sappiamo molto su come la depressione e l’ansia dei genitori influenzino…

Picacismo, disturbo da ruminazione

Il picacismo (o allotriofagia, o pica), è un disturbo del comportamento alimentare caratterizzato dal mangiare regolarmente cose non commestibili (es. terra, sabbia, carta, gesso, legno, cotone, sporcizia, capelli, etc.). Solitamente ciò che il picacista mangia non provoca danni, ma talvolta può causare complicanze, come l’occlusione del tratto digerente o l’avvelenamento da piombo. La diagnosi di picacismo viene posta quando un…

Disturbo da alimentazione incontrollata

Il disturbo da alimentazione incontrollata, noto come Binge Eating Disorder (BED), è un disturbo del comportamento alimentare (DCA) caratterizzato da episodi ricorrenti di abbuffate, che avvengono almeno una volta a settimana per tre mesi, sempre accompagnati da una sensazione di perdita del controllo (cupio dissolvi). A differenza della bulimia nervosa, però, alle abbuffate non seguono regolarmente comportamenti compensatori inadeguati.  …

Anoressia nervosa

L’anoressia nervosa (AN) è, insieme alla bulimia nervosa, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare, detti anche Disturbi Alimentari Psicogeni (DAP). Ciò che contraddistingue l’anoressia nervosa è il rifiuto del cibo da parte della persona e la paura ossessiva di ingrassare. Nelle forme più gravi possono svilupparsi malnutrizione, inedia, amenorrea ed emaciazione. Le sue origini nosografiche sono molto antiche….

Disturbo da stress post-traumatico (DSPT, DPTS o PTSD)

Il disturbo da stress post-traumatico (PTSD, post-traumatic stress disorder) che per molto tempo è stato conosciuto in Italia come “disturbo post-traumatico da stress” a causa di una errata traduzione (tale definizione suggerirebbe che il post-trauma nasca dallo stress, e ciò risulta inesatto), in psicologia e psichiatria è l’insieme delle forti sofferenze psicologiche che conseguono ad un evento traumatico, catastrofico o…

Perseguire obiettivi evolutivi rilevanti fornisce maggiore senso di sé

Il perseguimento di alcuni obiettivi di vita di base – come la cura dei propri familiari – aiuterebbe a promuovere un senso di scopo nella vita e maggiore senso di sé, secondo quanto rilevato da un nuovo studio pubblicato sulla rivista scientifica Personality and Social Psychology Bulletin. “La ricerca mostra che lo scopo della vita è positivamente associato a numerose…

Episodi depressivi, panoramica

Nella comune pratica clinica si considera il singolo episodio depressivo in una prospettiva trasversale, che viene pertanto classificato in:  Episodio depressivo maggiore;  Episodio depressivo minore; Episodio ipomaniacale; Episodio maniacale; Episodio misto.   Indice dei contenuti Episodio depressivo maggioreEpisodio depressivo minoreEpisodio ipomaniacaleEpisodio maniacaleEpisodio misto Episodio depressivo maggiore Per episodio depressivo maggiore si definisce un periodo circoscritto di tempo durante il quale l’umore…

Depressione maggiore

In clinica si definisce disturbo unipolare depressivo maggiore un disturbo dell’umore caratterizzato dal susseguirsi di episodi depressivi maggiori intervallati da periodi di relativo benessere, con assenza di episodi maniacali. Il disturbo può presentarsi come singolo episodio oppure in forma ricorrente, la cui gravità dipende dalla frequenza degli episodi, dalla durata degli episodi e dalla intensità di ogni singolo episodio.  A…

La nevrosi ossessiva

La nevrosi ossessiva si compenetra con il disturbo ossessivo-compulsivo di personalità (DOC), e si caratterizza per una costante presenza di sentimenti, idee, immagini e condotte ripetitive che assediano la mente e di conseguenza l’intero vissuto del paziente, il quale si ritrova quotidianamente a vivere una lotta incessante ed estenuante. La personalità è caratterizzata dalla tendenza agli scrupoli, manie di presagio,…

La maternità autoritaria può indirettamente contribuire ai problemi di alcolismo, promuovendo un perfezionismo disadattivo

Una nuova ricerca pubblicata su Addictive Behavior Reports fa luce sul perfezionismo e su come la genitorialità possa contribuire al rischio di problemi legati all’alcol. Lo studio ha scoperto che la genitorialità autoritaria delle madri – ma non dei padri – era collegata ad aspetti negativi del perfezionismo, che possono influenzare indirettamente il consumo di alcol nei figli. Julie A….

Molti settori della vita sono percepiti in modo più positivo dai single rispetto ai coniugati

Una nuova ricerca suggerisce che gli occidentali non tendono a percepire la vita coniugale in modo più positivo della vita da single, tranne quando si tratta di sentimenti di fiducia, contentezza e sicurezza. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Personal Relationships. “Sebbene le persone abbiano bisogno di connettersi con gli altri, i modi in cui desiderano farlo potrebbero cambiare…

La depressione adolescenziale non è correlata al consumo di cannabis negli adulti tra quelli con una storia di ADHD

Gli adulti tendono ad usare la cannabis più frequentemente se hanno avuto sintomi depressivi elevati nell’adolescenza, ma questo non sembra essere il caso degli adulti con una storia di disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD), secondo una nuova ricerca. I risultati sono stati pubblicati nel Journal of Anormal Child Psychology e l’autrice, Andrea L. Howard, professore associato di psicologia alla…

L’abuso psicologico da parte di un caregiver maschio è un potente predittore di ipersessualità nei trasgressori sessuali adolescenti

Uno studio condotto su minorenni in detenzione a causa di reati sessuali, suggerisce che l’abuso psicologico nell’infanzia può avere effetti dannosi specifici sulla salute mentale. I risultati, che compaiono su “Archives of Sexual Behavior” (archivi del comportamento sessuale), fanno luce sulle radici dell’ipersessualità, che è stato scoperto essere un predittore della messa in atto recidiva di assalti di natura sessuale….

Un nuovo studio suggerisce che l’autostima svolge un ruolo fondamentale nella ricaduta psicologica causata dall’infedeltà

Una nuova ricerca pubblicata su Personality and Individual Differences fornisce nuovi elementi sulle conseguenze nella salute mentale dei soggetti che sono stati traditi dal proprio partner. L’autrice di questo studio, la ricercatrice Rosie Shrout dell’Università Statale dell’Ohio, riferisce che “essere traditi può portare a una cattiva salute emotiva e psicologica come l’aumento dello stress, dell’ansia e dei sintomi depressivi. Sebbene…